Rosso Rosso Rosso

1
Ballerine gambe di cacciavite affondano nella terra
Durante le loro piroette e restano inchiodate –
Spirito rasato – sedute a tavola con le posate verticali
Dietro teste divise da righe che le attraversano.

2
La dattilografia, quest’arabo aziendale, non ci avrebbe
Salvato e seguire una pista o un’altra non avrebbe chiarito
Come ci saremmo dovuti comportare di fronte a questa
Moltitudine di cavità.

3
Un uomo sistema le unghie di un defunto nel silenzio
Di una camera mortuaria. Quando finisce spegne la luce
Aggiungendo buio al buio degli occhi del morto.
Questa addizione pareva una formula che poteva condurre,
con una strana spirale,
Alla sagoma di dio.

4
Oceani, pieghette, scritte in sovraimpressione, i numeri
Dei cellulari non conducevano a nessuna persona
In particolare, una linea adsl con cui interpretare preghiere
E ancora nessuno, neanche le nostre mani: la visione
Di uno scarabeo capovolto che sforbiciava le zampette per l’aria
Poteva riassumerci per due millenni.

5
Mediocri sicurezze si sommavano a dettagli di abbigliamento
Sogno e televisione stavano sopra e sotto la realtà
Dove un tempo, soprattutto da giovani, si potevano
Sentire i corpi, mentre oggi tutto era solo un movimento
Di gambe con gli stivali, all star, un formicaio illuminato
Di neon coperto da risatine idiote, dove le teste formavano
Nuove scienze, le personalità erano cartelle disordinate
Piene di file introvabili, e la linea andava e veniva
Andava e veniva a singhiozzo mettendo a dura prova
La nostra fede nella pazienza.

6
La voce di persone anziane che usano parole desuete
La falsa accondiscendenza dei bancari
Durante le pubblicità, le improvvise pause
Di silenzio in stanze affollate ci conducevano in zone
Remote della nostra presenza, regni sottilissimi
In cui eravamo vetro e la persona riflessa nel vetro
Coccolati da superstizioni in cui dicevamo di non credere
Le fronti sporche di cenere, la consolazione che nessuna
Paura poteva essere più tremenda di questa, nessuna
Plastica più simile alla nostra pelle.

(Per ascoltare la poesia cliccare sull’immagine.)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...